RhinoReverse

RhinoReverse

Prodotti Software Cad


RhinoReverse™ è un plug-in di Rhinoceros che consente all’utente di trasformare le superfici digitalizzate (mesh di punti) in facce spline. Quindi è possibile trasformare una mesh digitalizzata in NURBS (spline e superfici) tracciando semplicemente le curve di contorno sulla mesh utilizzando il mouse.

Il programma è semplice da utilizzare e permette di importare i dati dei punti mesh dai formati più popolari (*.stl, *.wrl, *.vrml, *.af, *.nas, *.txt) consentendo di lavorare con qualsiasi scanner 3d o digitalizzatore 3d.
Alcuni software offrono maggiori automatismi per la creazione di mesh o di superfici 3D mentre RhinoReverse™ con una minima interazione da parte dell’utente e grazie ai robusti algoritmi matematici permette di ottenere medesimi risultati ad un costo nettamente minore.

Si possono definire arbitrariamente facce per rappresentare il disegno della scansione. L’utente deve solamente disegnare una griglia contenente le curve di bordo delle nuove facce utilizzando il mouse. L’utilizzo di RhinoReverse™ è veramente intuitivo veloce e semplice.

Grazie allo skinning veloce è possibile creare in modo rapido la superficie creando il minor numero di facce.

Gli strumenti sono facilmente accessibili sia dalla toolbar che dalla linea di comando di Rhinoceros sfruttandone l’interfaccia grafica.

Importanti funzioni di RhinoReverse™ quali: Fast Skinning, Healing, Relief, Patch, permettono di creare velocemente superfici 3D su forme organiche, inoltre si hanno a disposizione strumenti che permettono di rifinire la modellazione solida.

RhinoReverse™ lavora con tutte le mesh di punti 3D provenienti da qualsiasi scanner 3D e digitalizzatori 3D, tra cui Artec o Skiron.

 

Caratteristiche tecniche

  • Diverse interfacce di importazione della scansione 3D in vari formati (*.stl, *.wrl, *.vrml, *.af, *.nas, *.txt)
  • Disegno semplificato delle facce da 2 a 25 curve di contorno (formalmente 4 curve definiscono una faccia)
  • Opzioni per lo skin dei punti di mesh con un numero basso di facce
  • Utilizzo flessibile dei t-joins per le rifiniture locali
  • Calcolo automatico della tipologia utilizzando algoritmi grafici
  • Approssimazione automatica delle facce iniziali
  • Robustezza in merito ai piccoli fori ed agli angoli della mesh
  • Ricalcolo automatico delle facce di transizione in base alle tolleranze di Rhino
  • Ulteriore funzione di riparazione per migliorare la qualità dei modelli già esistenti: eliminazione automatica di piccole lacune, passaggi o sovrapposizioni
  • Funziona aggiuntiva “relief” per coprire superfici di grandi dimensioni
  • Funzione aggiuntiva “patch” per riempire buchi e creare fusione di superfici

 

Speciali funzioni aggiuntive

Potente algoritmo di correzione – RRHeal
Le facce NURBS del modello possono essere corrette automaticamente per piccole lacune o sovrapposizioni. L’obiettivo è quello di migliorare la qualità dei dati al fine di consentire una modellazione solida adatta alla fresatura.

Superfici rilievo – RRRelief
In geografia e in architettura le grandi superfici di rilievo sono in formato STL ma per le operazioni dell’ingegnere sono spesso richieste facce NURBS. Per trasformare le superfici in NURBS è stato introdotto il metodo RRRelief. Questa funzione lavora similmente al comando Rhino “drape”.
Vantaggi: le facce NURBS risultanti mostrano una distribuzione omogenea dei punti di controllo. Inoltre le superfici steep sono meglio elaborate. La gestione di mesh grandi è più semplice e veloce.

Comando Patch – RRPatch
Per creare delle riparazioni complesse vi è il comando RRPatch. Il comando funziona similmente al comando “patch” di Rhino.
Vantaggi: la procedura permette di comprendere le curve di disegno per definire la forma interna della patch. Si utilizza un robusto schema di interpolazione (basato sulla tolleranza) per generare le facce con la tolleranza interna di Rhino. Questo permette di unire le facce in modo semplice con RRPatch. L’utente non deve inserire una quantità elevata di dati.

 

 

Elaborazione con RhinoReverse.